Home » SONDAinONDA

Category Archives: SONDAinONDA

Blessy – SONDAinONDA

Blessy è un giovane rapper modenese che si è formato ascoltando in prevalenza gli artisti di riferimento statunitensi, sia dell’old school che della scena attuale.
Di recente ha pubblicato il singolo Nuovo C., accompagnato da un videoclip girato a Londra che ha dato risultati notevoli in termini di visualizzazioni in rete.
Il nuovo singolo “estivo” Stasera uscirà nel giro di qualche settimana mentre l’album è previsto per novembre.

 

Remida – SONDAinONDA

I Remida sono attivi ormai da dieci anni dato che la loro prima uscita discografica – Sentimenti Fragili pubblicato per Dude Music – risale al 2008. Poche settimane fa hanno pubblicato il nuovo album dal titolo In Bianco e Nero con Radiocoop.
Dieci nuovi brani e un singolo, La Canzone del Secolo, che i Remida ci hanno lasciato a fine intervista in versione acustica.

Overthought – SONDAinONDA

Overthought è un duo elettro/acustico indie folk proveniente da Pavullo, provincia di Modena. Nascono a fine 2016, dopo lo scioglimento della band della quale facevano parte,

Il primo Ep è in uscita a luglio, con quattro brani cantati in lingua inglese. A fine intervista gli Overthought hanno suonato per noi il singolo Little Town’s Light.

Particles – SONDAinONDA

I Particles sono una band alternative rock di Modena. Nascono nel 2013 come cover band e dopo un paio d’anni decidono di dedicarsi a brani propri.
L’EP di debutto è “Eyes On Me” pubblicato a febbraio 2018.
Di recenter la band si è esibita su palchi degni di nota come quello del Fiat Music presso Fico Eataly di Bologna e del Rock’n’roll Club di Rho (MI) in occasione del contest Road to Brianza Rock Festival, che regalerà ai vincitori la possibilità di esibirsi in apertura ai big protagonisti degli I-Days di Milano, a giugno 2018.
In attesa del prossimo live – e della ballad galeotta in repertorio – a fine intervista i Particles ci hanno lasciato una versione acustica del singolo Only Flesh and Bones.

Exit Limbo – SONDAinONDA

Spirito crossover, background divergenti, voglia di innovazione: è il mix che ha dato vita agli Exit Limbo creando le sonorità elettroniche, tribali e ruvide che li contraddistinguono.
Dopo cinque anni esce il nuovo disco del quintetto modenese, attivo dal 2011. A detta degli autori “un disco che dovrebbe trasmettere rabbia. Dovrebbe essere ascoltato imbottigliati nel traffico del tardo pomeriggio appena usciti dal lavoro”.
A fine intervista gli Exit Limbo ci hanno ci hanno lasciato una versione acustica di Animal.

 

Ziqqurhat – SONDAinONDA

La band nasce nel 2013 e sono necessari un paio di anni per trovare la stabilità nell’organico e sviluppare una sonorità omogenea che loro stessi definiscono “acid blues con tendenze post rock e stoner”. A novembre 2017 esce il primo album Phrenology caratterizzato da decise influenze blues, suoni aggressivi e tempi dispari. Secondo alcuni è il disco da ascoltare alle tre del mattino al posto di Barry White. In attesa dell’importante data a Bucarest – a maggio al Soundart Festival – gli Ziqqurhat ci lasciano Release Me Sheriff e Phrenology in versione acustica.

Iza Grau – SONDAinONDA

Iza Grau è una band dark rock nata a Modena nel 2016. Pubblicano un EP nel 2017 dal titolo Days Are Nothing contenente 4 brani e a breve saranno di nuovo in studio per registrare quel che diventerà il loro primo album. Carlo Bertotti, sulle pagine di Musicplus.it li ha definiti “Una band new wave 2.0: una voce potente e suoni super dark…” e la band si riconosce pienamente nella descrizione.
In coda all’intervista gli Iza Grau ci hanno lasciato una versione acustica del loro brano Inviolate.

Vertical Lines – SONDAinONDA

I Vertical Lines sono una band di Reggio Emilia che suona alternative rock con testi in inglese. Sono attivi dal 2014 e hanno pubblicato tre EP ai quali è seguito un album dal titolo “The ghost inside of me”, disponibile su tutte le piattaforme digitali.
In coda all’intervista ci hanno lasciato una versione acustica del loro brano “Time”.
PS
sono alla ricerca di un bassista!

Antarte – SONDAinONDA

Nascono ad Agrigento nell’estate del 2008 e subito, con il primo omonimo EP uscito nel 2009, intraprendono la strada della sperimentazione. Nel 2013 esce il primo album, dal titolo “Olio su Tela”, che riceve ottimi consensi di pubblico e critica. Viene prodotta un’edizione limitata dell’album con copertine dipinte a mano su tela. Il disco è un ideale punto d’incontro fra rock sperimentale e dream pop ma a tratti ci si imbatte anche in brani dal sapore jazz o in ipnotiche composizioni ambient. Dopo una breve pausa, nel 2016 il nucleo della band si trasferisce a Bologna dove inizia a lavorare al secondo album, dal titolo “Isole”, uscito a inizio 2018 per l’etichetta francese Megaphone Music.

In coda all’intervista gli Antarte ci hanno lasciato una versione acustica del brano Castelli di Sabbia.

Earthset – SONDAinONDA

Nati nel novembre del 2011 dall’incontro tra Luigi Varanese (basso) e Costantino Mazzoccoli (chitarra), i bolognesi Earthset – appena reclutati Emanuele Orsini alla batteria e Ezio Romano come voce e chitarra – iniziano subito a comporre musica originale, con influenze spaziano dal rock classico anni ’60 e ’70, al grunge, con punte di psichedelia ed echi floydiani, senza dimenticare melodia e tracce di cantautorato americano. Un mix che sfocia in un primo EP nel 2013, e dopo un po’ di strada, premi e date live, nell’esordio discografico “In a State of Altered Uconsciousness” un concept album che racchiude brani scritti tra il 2012 ed il 2014, autoprodotto sotto la direzione artistica di Carlo Marrone ed Enrico Capalbo, e pubblicato Seahorse Recordings nel 2015.

La band, che nel frattempo ha pubblicato un nuovo EP “Popism” nel 2017, con un relativo tour che sta per concludersi, è venuta a raccontarsi negli studi del Centro Musica, e oltre all’intervista che potete vedere qui sotto ci ha lasciato anche una cover acustica della loro “Icarus Flight”, ascoltabile qui.

facebook.com/Earthset