porno sikis porno film izle porno video sikis izle eskişehir escort anal porno izle escort istanbul sex film

Home » Articles posted by admin

Author Archives: admin

Earthset – SONDAinONDA

Nati nel novembre del 2011 dall’incontro tra Luigi Varanese (basso) e Costantino Mazzoccoli (chitarra), i bolognesi Earthset – appena reclutati Emanuele Orsini alla batteria e Ezio Romano come voce e chitarra – iniziano subito a comporre musica originale, con influenze spaziano dal rock classico anni ’60 e ’70, al grunge, con punte di psichedelia ed echi floydiani, senza dimenticare melodia e tracce di cantautorato americano. Un mix che sfocia in un primo EP nel 2013, e dopo un po’ di strada, premi e date live, nell’esordio discografico “In a State of Altered Uconsciousness” un concept album che racchiude brani scritti tra il 2012 ed il 2014, autoprodotto sotto la direzione artistica di Carlo Marrone ed Enrico Capalbo, e pubblicato Seahorse Recordings nel 2015.

La band, che nel frattempo ha pubblicato un nuovo EP “Popism” nel 2017, con un relativo tour che sta per concludersi, è venuta a raccontarsi negli studi del Centro Musica, e oltre all’intervista che potete vedere qui sotto ci ha lasciato anche una cover acustica della loro “Icarus Flight”, ascoltabile qui.

facebook.com/Earthset

TASTE OF CINDY: Scivolo

taste-of-cindyFa quasi impressione recensire questo album, “Scivola”, perché nonostante sia uscito solo lo scorso anno è già un album postumo. Non temete, però, non è successo nulla di grave: semplicemente, come spesso capita, i Taste Of Cindy si sono sciolti, e le loro anime creative hanno preso strade differenti. Un peccato, perché nelle cinque tracce che compongono questo mini-album si respira la freschezza di un esordio, oltre a interessanti risvolti futuri. Il loro è (o meglio era) un alternative-indie-pop dalle mille influenze, con brani che partono soft per poi sfociare in esplosioni quasi punk (‘Pimpa’), inaspettati ritmi in levare (‘Gianburrasca’), rock ballad alla Arctic Monkeys come ‘Dakota’, con testi ben costruiti e autobiografici quanto basta. Il dispiacere è che quello dei Taste Of Cindy sia un discorso destinato a rimanere incompiuto, sospeso, ma se vorrete andarvi a cercare ugualmente “Scivola” lo ascolterete comunque con piacere. Nella speranza che quel che rimane della band, Laura e Alessandro, torni con nuovo materiale.

(Tempura Dischi) CD

PAOLO SECCHI: In viaggio verso il sogno

paolo-secchiGià chitarrista di una storica formazione punk-rock modenese (LayFaces), Paolo Secchi torna alla musica dopo un periodo di silenzio, di riflessioni, di cambiamenti. Ed è proprio dalla necessità di fotografare, cristallizzare, dare una forma e poter così analizzare un momento della propria vita, che nasce questo “In viaggio verso il sogno”. Un album interamente acustico, che si stacca in maniera netta dal passato punk del musicista di Castelnuovo Rangone, intimo e personale, sicuramente un po’ acerbo: la struttura dei brani abbandonata solo alla chitarra e alla voce di Paolo risulta infatti alla lunga un po’ fragile, a fronte di brani che con una produzione più completa e arrangiamenti più ricchi avrebbero potuto brillare di una luce ancora maggiore. Ma non era forse questo l’intento di Paolo Secchi, non in questa fase almeno, e “In viaggio verso il sogno” ce lo facciamo andare bene così, nella sua fragilità, nel suo essere intimo ed estremamente personale, augurandoci che arrivi presto un seguito.

(Autoprodotto) CD

ROADHOGS: Canzoni Sudate

roadhogsTutto il rock dei pavullesi Roadhogs è già nel titolo di questa loro opera prima: “Canzoni Sudate”, fatte di tanto rock blues, sale prova con 40 gradi all’interno, chilometri per date pagate con una cassa di birra, locali fumosi, camperos anche in agosto, CD di Stevie Ray Vaughan talmente consumati che ormai saltano appena li metti nel lettore. La musica del quartetto composto da Nicolò Marchini, Francesco Carcioli, Roberto Montalbano, Michael Gianoli non è nulla di nuovo, ma pur rimanendo all’intero dei canoni del genere rock blues è fatta molto bene e risulta credibile pur cantata in lingua italiana per gran parte dei dieci brani che compongono la trackslist di “Cazoni Sudate”, una scelta coraggiosa a cui fanno eccezione solo due canzoni, ‘I’m a Crazy Man’ e ‘The Painter’. Nel complesso, come esordio, “Canzoni Sudate” risulta essere musicalmente solido ma limitato principalmente nelle tematiche, che pur con test interessanti e ben scritti, non escono mai dall’immaginario rock: il sesso, il west, la strada, le bevute, la vita maledetta del musicista.

(Autoprodotto) CD

SONDAcase: Padre Gutierrez

Padre Gutierrez è il nome del progetto solista del chitarrista e cantante carpigiano Mattia Tarabini. Padre Gutierrez presenta per SONDAcase il nuovo disco “Addio alle carni” accompagnato da Roberto Panisi al basso e Gabriele Zambelli alla batteria.

Bombay – SONDAinONDA

Nati nel novembre 2014 a Medicina (Bologna) i Bombay suonano un alternative rock potente, con testi in italiano e una ritmica potente. A marzo 2017 pubblicano il primo EP “Abat-jour”, con cui la band inizia ad inserire nel proprio sound atmosfere più oscure, mescolando alt-rock e del rock sperimentale con l’energia del grunge e post-grunge. Ma la dimensione in cui i cinque bolognesi si danno più da fare è, ovviamente, quella live: tantissime date in giro per la penisola, e aperture a band di spessore come Il Teatro degli Orrori e Bologna Violenta.

Con due videoclip all’attivo, che accompagnano i due singoli tratti dal primo album, abbiamo incontrato il cantante dei Bombay Marco Cardona, per parlare del passato e del futuro della band. Oltre all’intervista, potete guardare il video del loro ultimo singolo “Sospesi” a questo link. Buona visione!

facebook.com/BombayBologna

I partner, i locali: ALCHEMICA MUSIC CLUB

alchemica immagineL‘Alchemica Music Club è una struttura polifunzionale che offre la possibilità di vivere la musica a 360 gradi, in tutta la sua grandezza: dall’apprendimento dello strumento, alle prove in sale attrezzate e registrazioni in studio, sino ad una promozione della musica sul territorio italiano e internazionale.
L’area live, le sale prova, le aule didattiche, lo studio di registrazione sono stati allestiti con la massima attenzione a partire dalla progettazione acustica degli ambienti, studiati per risuonare al meglio. La strumentazione top notch è in grado di soddisfare le necessità non solo del neofita ma anche del professionista.
Una struttura per musicisti pensata e creata da musicisti

SONDAcase: Vampa

Vampa è un trio modenese attivo dal 2016. Trova un terreno comune suonando alcune cover dei Morphine e successivamente sviluppa una produzione di brani originali di matrice folk blues anglofona.

In questo SONDAcase di inizio stagione i Vampa ci hanno raccontato l’origine del loro nome e hanno suonato qualche pezzo del loro repertorio in versione semi-acustica.

Angela Finotello – SONDAinONDA

La musica è entrata nella vita della bolognese Angela Finotello per gioco, quando nel ’91 inizia a cantare e decide di formare una band: da lì ha poi proseguito con altre band, l’incontro con Gaetano Pellino con cui ha registrato un mini-album contenente “Piccola luce” con cui ha ricevuto i complimenti da Lucio Dalla, la scoperta del soul e del blues, l’esperienza live con i conterranei Groove City. Nel 2008 assieme all’autrice Tiziana Pisani nascono “Limpido” e “Nomade”, che la fanno avvicinare alla SanLucaSound con cui realizza il singolo “Mare Altrove”, inserito poi nella compilation “quelli di Bologna per la basilica di Santo Stefano” promossa dal Resto del Carlino nell’ambito delle iniziative per raccogliere fondi destinati al restauro della piazza Santo Stefano di Bologna.

Nel 2011 inizia un nuovo progetto con la collaborazione della nuova band, che la porta ad aprire i concerti di Claudio Lolli e Il parto delle Nuvole Pesanti, con i brani inediti che fanno parte del
nuovo cd “Sala d’attesa”, completamente autoprodotto. Nel 2013 entra a far parte della band il bassista Lucio Bellagamba, formando insieme a Danilo Faggiolino alla chitarra e Andrea Sita alla batteria, la nuova band che ora la accompagna nei live. Agli inizi del 2014 esce il suo nuovo 45 giri digitale “Oltre” completamente autoprodotto, che vede la partecipazione di Ivano Zanotti alla batteria.

Tutto questo e molto altro, Angela Finotello ce lo ha raccontato di persona nell’intervista che trovate qui sotto, e ci ha lasciato una versione acustica della sua “Sogno”, che potete ascoltare qui.

facebook.com/AngelaFinotello

RAIN: Space Pirates

rainAllora mettiamola così: i Rain sono nati nel 1980 e da allora non hanno mai mollato la presa. Quando il metal è la tua ragione di vita, non c’è tempo per pensare ad altro. “Space pirates” è il nuovo capitolo di una storia lunga decenni. Una storia che si è dipanata tra tante uscite discografiche, tanti concerti in giro per il mondo (non così per dire ma per davvero) e una passione innata per tutto quello che si avvicina al metal. “Space pirates” è il disco più metal dei Rain, un album che anche nella ballata “Billion dollar song” non perde mai l’asticella del suono duro e puro. I Rain, capitanati da Amos, sono un quintetto dalla forza di un tornado che si abbatte sulla nostra testa e ci solleva da terra per gettarci a chilometri di distanza. I Rain sono assoli che diventano fiamme, sono il metal che non fa prigionieri e si spinge sempre più oltre, dove l’oltre era già il limite massimo. I Rain vivono per il metal e questo può generare problematiche di varia natura, però loro non se ne preoccupano perché c’è sempre un “Hellfire” che li aspetta dietro l’angolo. I Rain da Bologna fanno metal. Quello bello cattivo che non muore mai.

(Aural Music) CD