fbpx

Home » Gli ascolti di Sonda 2021 » A-L » I LOVE DEGRADO: Siamo dei cazzo di pionieri ci abbiamo sempre creduto

I LOVE DEGRADO: Siamo dei cazzo di pionieri ci abbiamo sempre creduto

Toglietevi dalla testa le pagine Facebook popolate da boomer con la bava alla bocca e dal meme facile e dimenticatevi, già che ci siamo, qualsiasi riferimento al rock demenziale. É vero, i testi sono assurdi, si ok abbiamo letto anche noi il nome dell’album e i titoli dei brani, ma qualcosa non convince. Il fatto è che ILD sono semplicemente troppo bravi, non ce la fanno proprio a spacciarsi per credibili menefreghisti. Basta ascoltare una volta il disco: un decalogo di tutto ciò che è post. Crescendo à la Explosions in the Sky, chitarroni riverberati stampo Soviet Soviet, tappeti ambient spezzati da bassi marci, batterie sgangherate su arpeggi nervosi. C’è la rabbia di chi vuole entrare in sala prove e sudare sul manico dello strumento tutte le frustrazioni di un’esistenza ingiusta; c’è anche la voglia di sperimentare, di mischiare gli ascolti, poco importa se il risultato è un morphing non perfettamente inquadrabile. I Love Degrado è un blob, un impasto di creature, una Cosa spietata e nerboruta. “Siamo dei cazzo di pionieri ci abbiamo sempre creduto” è il loro disco, andate ad ascoltarlo.

(Autoprodotto) Digitale